Lungo il mio lungo percorso
mi ritrovai a camminare come un orso.
Poi a telare file, ragno inetto
che non sa cosa sia un insetto.

 

“Tutto è cominciato con un concerto dei Rolling Stones”
Ora sto bene, è stata un’esperienza, ma per la legge devo essere ancora malato per poter essere qui con voi. Qui sto bene, faccio musica, gite e tai ji, che mi insegna a difendermi, perché sono una persona che non farebbe male ad una formica. Sono contento di essere al Centro. Tutto è cominciato con un concerto dei Rolling Stones,

 

“Se tu accechi un leone, lui ti si mangia”
Sono stanco. Sono rimbambito dal sonno. Ho bisogno di dormire, molto. Di fare quel che voglio. Libero di mente, fresca. E di non pensare a niente, magari fumare una sigaretta al bar.
E invece mi chiamano da lontano, ripetutamente, Mario Mario Mario,

 

“Io amo fare la pipì sul prato”
La cosa che amo di più è fare la pipì sul prato. La sofferenza maggiore per me è restare concentrato a mirare una tazza, ne va di mezzo il mio senso di libertà, di quel lasciar fluire liberamente che è alla base della vita secondo natura.

 

"Chi è che canta? O’ core mio”!
 La mente fa confusione, vuole sempre comandare lei, fa di tutto per essere al centro dell’attenzione, utilizza mezzi e mezzucci. Ma ormai sappiamo che la mente... mente, lo dice la parola stessa, se no si chiamava dice la verità!

 

Tutti insieme per coltivare un Bene Comune
 Quando proponemmo al DSM la pratica dell’Orto Sinergico non fu solo come “orto-terapia”, ma in quanto spazio tempo di nuove relazioni. Come nell’orto sinergico piante diverse si aiutano tra di loro, così persone diverse si incontrano nella pratica orticola nella relazione Uomo-Natura.