le applicazioni

 

"Questo libro ci mette in condizione di saper ascoltare"   
L’ultima pagina di Via Casilina 3620  è scritta dal dottor Mario Morriconi, dirigente del Centro Diurno "La Bussola"  di Ferentino. 
 Dice: "L’orecchio è il senso dell’udito. L’emozione dà un senso all’ascolto. Mi sento vivo perché mi emoziono.". E forse il fine ultimo di ogni Arteterapia è proprio questo.

La “Globalità dei Linguaggi” utilizza qualsiasi mezzo artistico per esprimere un’emozione affinché questa non si aggrovigli all’interno, in una matassa poi difficile da dipanare.

 

"Scrivo per profumare la mia mente"
Quante volte mi son chiesto perché amo scrivere. Ho sempre detto che lo faccio per un sorta di autoterapia Poi un giorno decisi di scrivere "La Spilla del Farmacista" e dovetti chiedermi quale profonda motivazione avessi. Mi trovai a scrivere una premessa che diceva così: 

"Per trentotto anni sono stato farmacista sul campo, uno dei tanti, ogni giorno a livello strada, a contatto con la gente, persone con le loro storie, i loro dolori, la loro coliti e stitichezze.

 

"Io" "Io" "Io" "Ioooooooooooooooooooo"  

E’ talmente importante questa parola. "Io" "Io" "Io",  che gli inglesi, "I"  "I" "I", ci obbligano a scriverla in maiuscolo.
Purtroppo è questa una cosa totalmelmente innaturale. Basti pensare che una semplice microscopica cellula non conosce la parola “Io”.

Metodo 73. Idee creative lontano dalla scrivania

"Siete alla scrivania da ore e non vi viene in mente un accidente di niente? Beh, forse non vi trovate nel posto giusto. Leggete qui."

Riportiamo un articolo di Annamaria Testa pubblicato su www.nuovoeutile.it nel quale ci riconosciamo pienamente e che riteniamo nuovo e utile per la nostra cartella sulle arti.