Curiosi sono andati a cercare su YouTube e sono rimasti sconcertati: "Ma come, noi dovremmo fare quella roba lì ?" Abbiamo cercato la maestra dal chimono rosa come ci avevano detto e questa è toccato a noi di restare sconcertati.  Quello non è Tai Ji Quan, è solo tutta scena, per di più aberrante nella forma e nella sostanza. 

Per questo prima di tutto Vi invitiamo a vedere  la Forma Yang 8 come praticata da un grande Maestro romano: Marcello Giusti  che è il modo che viene insegnato nel nostro "Cantiere della Salute", in quanto Scuola di Formazione Tai Ji Quan Nei Dan Coni.   Clicca qui:  Forma 8/10 Yang

La Maestra dal Chimono Rosa pratica la forma in maniera, diciamo "marziale" badando forse più all'apparenza che alla sostanza. Questo è già un errore, nelle arti marziali si tende a nascondere le proprie capacità, si cerca di non dare informazioni all'avversario, quindi poca scena ma tanta sostanza. Di primo acchitto ci siamo detti: "Oh Quanto è brava!", poi guardando più attentamente ci siamo accorti che la Maestra Rosa commette tanti di quegli errori da essere presa a modello di quello che non si deve fare.

Ora guardate con calma  il Video e poi cercheremo di spiegare quello che fa e quello che non fa. Buon divertimento.

 

Solo nei primi 18 secondi non facciamo a tempo a prendere appunti. Non c'è l'Arco delle Gambe, il Bacino non è disteso. Il Ginocchio è più avanti dell punta dei piedi, la maestra sta piegando le ginocchia e non invece aprendo l'arco inferiore. Le Spalle non sono connesse. Quando va in alto, va in alto con tutto il corpo; quando va in basso tutto va in basso, Cielo con Cielo, Terra con Terra, non cìè bilanciamento, equilibrio tra gravitazione ed estensione.

Nel Respingere la Scimmia il movimento appare di braccia, esterno, e non che parte dal centro per muoversi verso la periferia, interno. In pratica arriva prima la mano e poi il corpo mentre per un colpo micidiale dovrebbe arrivare prima il Corpo e poi il Pugno. Non è solo il braccio che colpisce, ma tutto il corpo con la forza della terra.

Al 28° secondo notiamo chiaramente l'Errore del Doppio Peso,  tutto il peso del corpo è solo su una gamba. Se gli dessimo una spinta si vede che cascherebbe in avanti. Non c'è armonia tra gomito e ginocchio, ognuno va per conto suo. L'Anca è portata verso l'esterno, oltretutto dando al tutto un aspetto sgraziato.

Al 30° secondo inizia a Spazzolare il Ginocchio, il ginocchio dietro è in evidente trazione traumatica, c'è rischio che si stiri un legamento. La punta del ginocchio non coincide assolutamente con la punta del piede, ma cade all'interno. Questo significa che non c'è l'Arco delle Gambe. Le spalle sono alte. Alla fine del movimento è chiaro come il dorso è vuoto,  la maestra Rosa non ha il dorso della tartaruga e il collo della tigre. Il peso spostato in avanti. Si ha l'impressione che una piccola spinta da dietro la farebbe volar via. Non c'è Armonia tra Mano e Piede

Nello girarsi si assiste ad un'altalena del peso che va da una gamba a l'altra, il ché significa che non ha messo l'Asse Centrale (il Bastone di Hermes). Essendo inoltre l'arco inferiore insesistente tutto il peso scarica sul povero ginocchio. Il gioco si fa pericoloso per chi non è ben allenato. Non provateci. L'Errore del doppio peso e della mancanza di sfera si ripete costantemente in tutto il resto della forma. E' evidente anche nel Gallo d'Oro e nella serie di Calci. La legge delle 6 Armonie non è mai rispettata.

Ma l'insegnamento più grande che ci dona questa sequenza è che "Non è importante quello che si fa, ma come lo si fa." Molto meglio la tranquillità. l'eleganza e la fluidità della forma del M.Marcello Giusti, dalla quale possiamo aspettarci importanti benefici, che la apparenza, la  superficialità e la fatica della forma proposta dalla Maestra Rosa. Considerando che la forma 8 può essere fatta anche da seduti, bene, siamo proprio su un altro mondo.

 

La Forma 8/10 Yang praticata in Cantiere

La postura eretta

Il teorema di Manfredi-Lavazza

Corso Video Nei Gong

Sclerosi multipla e TaiJi