Home

.

«Le Arti, il Disagio, la Salute» Laboratori Esperienziali 25/26/27 maggio a Fiuggi, Ferentino, Frosinone, Alatri.

«La Grammatica del Movimento»: Come trasformare un gesto 'qualsiasi' in un gesto artistico, marziale, terapeutico in ogni tipo di disagio psico-motorio-relazionale. Non importa cosa si fa, ma come lo si fa: e regole della grammatica sono sempre le stesse Tai Ji quan, Baguà Zhang, Disegno Sinestetico, Globalità dei Linguaggi, Danza terapia, Tango terapia, Teatro eccetera, ogni arte sarà rappresentata senza alcuna distinzione tra disagio e presunzione di normalità.

Non dire ai bimbi che
ORA VIENE IL DOTTORE
E TI FA LA PUNTURA
perché non è l'Orco cattivo

Non nascondere ai bimbi
I PROBLEMI LA MALATTIA
IL DOLORE LA MORTE
ma trasformalI in leggerezza

Il centro Diurno La Bussola (una congrega di matti) vince 3 Primi Premi al Concorso Letterario di Arcinazzo.
«Non è vero, ma (forse) ci credo»

Al 7° Concorso Letterario Altipiani di Arcinazzo, organizzato da Giovanna Grecco e dal Ristorante Silvana, giunto alla Settima Edizione, aumentando di anno in anno la sua autorevolezza nel panorama regionale della narrativa, è accaduto quest’anno un qualcosa che avrebbe dell’incredibile se non si stesse parlando di Arte. Il tema proposto quest’anno era dedicato alla magia: «Non è vero, ma (forse) ci credo».

Gli ospiti del Centro Diurno ASL FR “la Bussola” di Ferentino, autori vari e mezzi matti, hanno deciso di partecipare e hanno presentato 4 racconti: “La Verità di Rocco” di Terenzio Lamarra con Tonino Gentili, “La magia è della dipersé” di Manu e Angy, “Il profumo della neve” di Maria Celeste Azzurra e Michela Montini, “Il Cielo nella tua pancia” di Oscar Brilli.

.

.

Si può parlare di “Medicina Integrata” se l’operatore stesso non è “integrato”?

Accade sovente che chi propone con toni enfatici “medicina integrata” non sia affatto consapevole del significato scientifico (“sistemico”) del termine e che non abbia fatto sua una postura ‘olistica’. Se infatti “La Salute è dinamico Equilibrio” (OMS) e quindi “la terapia è un intervento complementare e sistemico” ne consegue che l’operatore dovrebbe possedere un approccio di condivisione ed essere in grado di lavorare in gruppo.

Perché una Rivista TuttaSalute
dedicata al rapporto
medico-farmacista-paziente

Tutto il complesso edificio della Sanità si regge su tre pilastri fondamentali. Come la Salute è l’armonia di tre elementi, “Corpo, Mente e Ambiente” (OMS 1948), così la Sanità è basata su tre elementi: Medico, Paziente, Farmacista. Sono loro, ovvero è questo rapporto la misura di un Servizio Sanitario Nazionale efficiente (lg 833/78). In mancanza di questo parlare di Sanità risulta solo fumo negli occhi.  

Era una mattina di giugno del 1999 e guardavo per l'ultima volta il mio ufficio.
Il sole era caldo e filtrava dalla finestra disegnando strane forme sul muro.
Ricordo la prima volta che vi ero entrato. Era lindo, le pareti erano state imbiancate da poco ed il pavimento era lucido e scivoloso. Il sole disegnava sulle pareti appena dipinte le stesse strane figure, quel giorno mi sembravano farfalle ma non quella mattina di giugno. Quel giorno mi sembravano grotteschi scarafaggi che mi scrutavano ridendo.