“La Razza in Estinzione” di Giorgio GaberMa non vedo più nessuno che s’incazza  fra tutti gli assuefatti della nuova razza. Ma forse sono io che faccio parte di una razza in estinzione. 

 

“Il nostro abbraccio non è un twitt” Relazione di un Presidente di Consiglio di Istituto. Lettera di un padre indignato e impotente. Riflessione sulla salute dei nostri giovani.

Per quasi due anni ho osservato le Scuole Medie. Come Presidente del Consiglio. Come farmacista. Come istruttore TaiJi.  No. Ha vinto un genitore preoccupato per il futuro di sua figlia.

 

L' Erotic Thriller che sconvolge tutti i canoni del giallo e dell’eros

Una vena profonda unisce il sesso alla morte: è una vena che attraversa le zone più oscure della mente. Quando una passione che ha sconvolto due vite si trasforma in un gioco tra solitudini, ecco che i desideri più nascosti e proibiti possono incarnarsi in un crimine tremendo.

 

“Che cosa è la Malattia?" niente altro che il modo in cui il nostro organismo cerca di comunicarci un proprio disagio e di mettere in moto il meccanismo di guarigione.

Con la definizione di Salute dell’ OMS la malattia non viene più vista come un sintomo da sopprimere, da negare, ma come il mezzo con cui il nostro organismo cerca di comunicare un disquilibrio, o meglio "dis-crasia", come diceva Ippocrate. In questo modo, una volta riconosciuto un disquilibrio è possibile mettere in moto i meccanismi naturali di difesa. La malattia è quindi necessaria per renderci consapevoli che qualcosa non va, permettendoci così di assumere provvedimenti utili a ristabilire un buon equilibrio, eu-crasia.

 

Povero farmacista, nessuno gli ha detto che la Salute non è assenza di malattia ma dinamico equilibrio. Sa tutto del farmaco ma non cosa è., Come il povero medico, sa tutto dell'organo  ma non sa cosa è un Organismo. L'Educazione alla Salute è sancita per legge, ma nessuno la insegna. Ce l'abbiamo fatta: finalmente raggiunto il livello culturale più basso della storia dell'uomo.

 

Tutto in natura è circolare, anche l'apprendimento. Se in un’equazione matematica si cambia un solo elemento, si dovrà tornare a svolgerla da capo. Così accade quando ad esempio si acquista una nuova abilità e la si applica al movimento, occorre ricominciare da capo ad apprendere la forma in maniera diversa.
Nel suo romanzo marziale, “Il signor Ernesto”  ci racconta proprio di questo.