Home

Per entrare in una favola la prima cosa che facciamo è un "C'era una volta". Così a Radio Caga abbiamo l'abitudine di iniziare con un Rito di Risveglio. Sappiamo anche che ogni favola finisce con un "... e vissero felici e contenti", quindi noi facciamo sempre la "Danza 8" prima di salutarci. In mezzo è solo gioco con le regole del gioco. Sembra facile, ma non è difficile. 



Mi dicono che fanno fatica a comprendere, che sto trenta anni avanti.
Io penso che 'comprendere' sia sempre una gran fatica, che l'evoluzione non sia mai gratuita, che la vita non sia una App. Ovvero: ognuno deve farsi la sua App, applicare a suo modo le risorse che ci ha dato Madre Natura. Non è facile, ma non è difficile.



Caro bambino, caro genitore,
grazie per la fiducia dimostrataci e nell’aver questo scelto gioco 
Perché è importante giocare?
Il gioco non è un passatempo, è un lavoro, un’attività principale poiché attraverso questo il bambino impara e quindi, giocando, cresce.

Giocate con loro, non lasciateli soli con un videogioco.


MEGLIO TARDI CHE MAI
Cara OMS, mi congratulo vivamente per la Tua esilarante scoperta. Non me la aspettavo, dal momento che sono millenni che la cosa è ben risaputa.
Però nel Tuo approccio c'è un errore, alquanto grave per chi ha definito (70 anni fa, Yalta 1948) la Salute come Equilibrio.

Tu dici: "Danza e Musica fanno bene a stress, depressione e persino al Parkinson ". Ma va là!

.

«Anche la fantasia - diceva GIanni Rodari - ha una sua Grammatica». Che si scriva una lettera commerciale o una lettera d’amore, la Grammatica è sempre la stessa. Così nel movimento. Se si combatte o si danza le regole non cambiano.  La Grammatica è il primo passo verso la bellezza.

.

«Anche la fantasia - diceva GIanni Rodari - ha una sua Grammatica». Che si scriva una lettera commerciale o una lettera d’amore, la Grammatica è sempre la stessa. Così nel movimento. Se si combatte o si danza le regole non cambiano.  La Grammatica è il primo passo verso la bellezza.